L’attrazione principale di Madame Vo BBQ, ormai due mesi prima della sua corsa in Second Avenue nell’East Village, è una cena di sette portate sul tema della carne bovina. Questo è un concetto familiare in Vietnam, dove è noto come bo bay mon, così come a San Jose, in California, a Houston e in altre aree con popolazioni vietnamite robuste. A New York, dove la scena del ristorante vietnamita è più anemica, Bo Bay Mon è ancora una rarità. I contorni del setup di Madame Vo, tuttavia, saranno familiari a tutti i newyorkesi che sono usciti per il barbecue coreano.

La burocrazia di New York non è in linea con le griglie del carbone da tavolo viste ad Hanoi, quindi una griglia elettrica sotto uno schermo di metallo è incorporata in ogni tavolo. Una volta che la griglia è accesa e le barre di metallo a livello della rotula iniziano a riscaldarsi, arriverà una serie di salse, condimenti e verdure. Quando le aste sono rosse, un server con un paio di tenaglie poserà un po ‘di carne sullo schermo, tornerà periodicamente a giocherellare con esso e alla fine deciderà quando sarà pronto per essere mangiato.

Le somiglianze con, diciamo, Han Joo Chik Naeng Myun e BBQ nel Queens finiscono, ovviamente, con il cibo reale. Sì, entrambi offrono lattuga da avvolgere, ma al Madame Vo BBQ fa parte di un’insalata vietnamita da tavola, insieme a erbe fresche; cetrioli, ananas e mela crudi; e carote sott’aceto e daikon. Il ristorante espone anche un elegante carrello che contiene cerchi di carta di riso e acqua calda, in una vasca da bagno in miniatura, per bagnare la carta fino a quando non è abbastanza morbida da adattarsi ai rotoli.

Piuttosto che gochujang e olio di sesamo, c’è una classica nuoc cham vietnamita, una versione inebriantemente buona della salsa di acciughe all’ananas e fermentata conosciuta come mam nem, e infine una salsa di tamarindo, che suggerisce che Madame Vo BBQ può seguire o saltare sul vietnamita tradizione a volontà.

Si tratta di quello che ti aspetteresti se avessi mangiato in un altro ristorante, a pochi isolati a nord, chiamato semplicemente Madame Vo. Jimmy Ly è lo chef in entrambi i posti; lui e sua moglie, Yen Vo, sono i proprietari. Ognuno è stato allevato negli Stati Uniti da immigrati dal Vietnam e, come molti figli di immigrati, sembrano essere fluenti non solo in due lingue ma in due culture, consentendo loro di servire piatti che le loro famiglie potrebbero riconoscere in un ambiente che gli estranei potrebbero abbracciare.

Le ali di Madame Vo, appiccicose di caramello e aglio fritto, sono buone da guidare direttamente dall’aeroporto. Il ristorante produce alcuni degli unici pho di Manhattan di cui vale la pena parlare. Uno di questi, in una ciotola di porcellana delle dimensioni di un fonte battesimale, è riempito con un potente brodo di manzo, una costola corta sull’osso e abbastanza altri tagli da far sorridere un macellaio.

Almeno un piatto nel nuovo ristorante della coppia può affiancare le ali e il pho al loro primo: il congee di coda di bue. Congee, o chao thit bo, è di solito l’ultimo corso di bo bay mon. Spesso assume la forma di una zuppa di manzo e riso torbida. Il signor Ly cucina il suo congee con un po ‘di brodo di pollo fino a quando non ha la consistenza della polenta, poi ci mette sopra alcuni bufali brasati dolci e salati nel miele, salsa di pesce e burro marrone. Tutto è meraviglioso, anche i verdi scalogno in cima.

La prima delle sette carni bovine è tipicamente boi tai chanh, un’insalata di manzo cruda, e anche questo è un punto alto. Occhio magro di taglio rotondo in sottili fogli rosa è la tela per un vortice d’azione di scalogni fritti, cipolle rosse crude, arachidi tritate e scaglie di menta fresca. Finora roba abbastanza standard, ma poi il signor Ly bagna l’insalata in vinaigrette al mandarino e lime, che ha un effetto positivo e la spruzza con una polpa verde limone di rau ram fresca purea in olio.

Nel mezzo di questo menu da $ 59 arrivano le carni alla griglia, i corsi per i quali le insalate da tavola e gli involucri di carta di riso stavano aspettando. La più raffinata di queste potrebbe essere la lingua a cinque spezie relativamente semplice, anche se i fagottini di carne macinata condita con foglie di betel – bo la lot – sono calmanti e stimolanti allo stesso tempo, e la striscia di New York con burro di midollo è un modo intelligente riconoscere i rituali di Manhattan per mangiare carne, anche se attirerebbe sguardi vuoti per le strade di Saigon.

Se tu, come me, sei naturalmente scettico quando i server spingono costantemente un articolo di grande valore, potresti essere tentato di aprire il tuo percorso attraverso il menu di Madame Vo BBQ. Ma una volta che hai provato il bo bay mon hai, nel complesso, visto la cucina al suo meglio.

Sì, potresti ottenere l’intero pesce gatto e, se non ti piacciono le carni, forse dovresti. Nonostante ciò che dice il menu, il pesce gatto non è grigliato, ma fritto e quindi cotto. È stato fatto alla perfezione la notte in cui l’ho avuto ed è stato sfilettato al tavolo da un server che sapeva farsi strada attorno a uno scheletro di pesce. A quel punto, tutto ciò che restava da fare era avvolgere un pezzo di pesce in lattuga e carta di riso con una spremuta di limone grigliato e alcuni scalogni saltati, citronella e peperoncini di uccelli che la cucina aveva mestolato lungo la curva serpeggiante del colonna vertebrale.

Se stai pensando a una verdura, i baccelli di gombo grigliati e infilzati nella soia sono croccanti e insipidi. Gli altri antipasti, tuttavia, possono essere difficili. Una notte trasportava la capesante grigliata, spalmata di grasso d’anatra; su un altro, aveva un sapore troppo simile alla griglia. Gli involtini primavera pieni di costole corte e midollo osseo sembravano inutilmente indulgenti, così come il loro hoisin al tartufo che immergeva la salsa in cui non potevo assaggiare i tartufi.

Alcuni piatti potrebbero essere migliorati se fossero arrivati ​​caldi, come le ostriche grigliate extra-grandi sotto maionese riccia caramellata o il riccio carbonizzato, imbastito nel suo guscio con burro, sake e salsa di pesce. I gamberi alla griglia spennellati con un delizioso burro d’arancia erano leggermente più molli di quanto dovrebbero essere due gamberi venduti per $ 38. E mentre la bistecca di tomahawk da 44 once era più che un affare equo a $ 90, sarebbe stata aiutata da una bruciatura più aggressiva e più sale.

In alcune sere, l’intera operazione ha avuto una sensazione rilassata e distratta, cosa rara nei nuovi ristoranti. Il pesce gatto si sedette sul tavolo, raffreddandosi, mentre aspettavamo che si presentasse l’insalata. Gli spessi gambi della gloria mattutina fritta sarebbero stati meglio tagliati in lunghezze più brevi.

Madame Vo BBQ potrebbe eventualmente funzionare senza problemi come il fratello maggiore. Mentre risolve i problemi meccanici, la via più sicura per la felicità è quella di mangiare il bo bay mon sorseggiando acqua fredda di cocco attraverso una cannuccia di metallo da una noce di cocco verde che tieni in una mano, come una tazza di caffè.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *